|

CONDIVIDI

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on twitter

A TIRIOLO UN GIARDINO DELLA MEMORIA PER RICORDARE I MORTI DI COVID.

A Tiriolo è  nato il ventinovesimo giardino della memoria per le vittime di Covid dell’associazione Valentia, in sinergia con l’Amministrazione Comunale.

L’appuntamento è stato Sabato pomeriggio, nell’area dell’Orto Botanico di Tiriolo dove si sono ritrovati il Sindaco Domenico Stefano Greco, i consiglieri Guzzo e Longo, il presidente dell’associazione Valentia, Anthony Lo Bianco, i membri della segreteria di Presidenza Valentina Fusca e Giuseppe Piccolo ed il referente per la città di Catanzaro per l’associazione Valentia, Felipe Salvatore Viapiana.
“Chi pianta un albero, pianta speranza” diceva la scrittrice americana Lucy Larcom ed il progetto STORIE DA RICORDARE-Grandi imprese e solidarietà ai tempi del Coronavirus, nasce proprio con questo intento: ridare speranza.
“Piantare un albero è un gesto importante, un segno capace di attraversare il tempo – queste le parole del presidente Anthony Lo Bianco  che ringrazia il Sindaco, il referente di Valentia per la città di Catanzaro ed i consiglieri presenti.
I componenti della segreteria nazionale presenti dichiarano : Con queste aree verdi che stiamo inaugurando simbolicamente su scala nazionale, vogliamo ricordare chi purtroppo a causa della pandemia non c’è più. La donazione di alcuni alberi ha simbolicamente un grande valore.
Il Sindaco Greco: “Ricordare una pagina di storia triste che l’umanità sta vivendo attraverso il gesto simbolico della piantumazione di quattro alberi di ulivo significa fare memoria dei nostri concittadini che hanno perso la vita a causa del COVID 19. Ringrazio di cuore l’associazione Valentia per l’iniziativa alla quale l’amministrazione comunale di Tiriolo ha aderito con entusiasmo”
Il referente per la città di Catanzaro Viapiana dichiara:”Un gesto così piccolo ma con un alto valore sociale che resterà indelebile nella memoria di tutti. Un simbolo per ricordare e, soprattutto, ripartire.
Ringrazio l’amministrazione comunale di Tiriolo per la sensibilità dimostrata nell’accogliere questa nostra iniziativa”